Principi etici di riferimento
La Camera dello scirocco intende tutelare l’affidabilità dei testi pubblicati, ed adotta i valori di un periodico imparziale, indipendente e con proiezione internazionale. La testata rispetta e sostiene i principi ed i valori sanciti nella Costituzione Italiana e nella Dichiarazione Universale dei Diritti Umani dell’ONU, e rispetta le tradizioni e le leggi dei Paesi in cui opera. Il periodico intende specificatamente evitare ogni discriminazione, sotto qualsiasi forma, verso ogni altro essere umano, e ne tutela integralmente la sua dignità. La Camera dello scirocco ritiene inoltre indispensabile la difesa ed il rispetto della Natura e della sua biodiversità, della quale l’uomo è parte integrante.

Regole editoriali

La testata ospita contributi scientifici ed articoli di arte, cultura, scienze e società. Si collabora su invito, gli articoli non vengono retribuiti e restano nella disponibilità dell’editore. Altri articoli e studi possono essere proposti alla direzione della testata, e, se accolti, debbono essere trasmessi in word nelle modalità e con gli spazi indicati dalla redazione. I testi proposti debbono essere rispettosi delle norme di legge, del buon senso, e non possono essere lesivi - sotto alcuna forma - del rispetto verso gli altri. I lavori proposti debbono essere originali ed inediti, corredati da foto esenti da copyright (o accompagnati da specifica liberatoria) e/o da altra iconografia liberamente pubblicabile ai sensi di legge. Le foto ed ogni tipo di illustrazione debbono presentare una risoluzione adeguata alla pubblicazione (non inferiore a 300 dpi) e debbono essere trasmessi in file separati rispetto al testo ed alle didascalie. I testi trasmessi alla redazione non sono ulteriormente modificabili dall’autore. Gli articoli pervenuti in formato pdf vengono cestinati. La direzione si riserva piena discrezionalità sulla pubblicazione del materiale pervenuto. Senza alterarne la sostanza, potranno essere inoltre apportate agli articoli ed ai titoli proposti eventuali modifiche per armonizzarli agli spazi, alla grafica ed alla natura della pubblicazione. Ed alle regole deontologiche della professione giornalistica. I profili biografici riportati sono comunicati per la pubblicazione dai singoli nominativi indicati, che ne assumono la responsabilità.